L’estate in Valle d’Aosta – Cielo, cascate e relax

Vacanze estive in montagna, una meravigliosa alternativa al mare. Quest’anno abbiamo passato l’estate in Valle d’Aosta. Fotografia di viaggio in famiglia

 

 

Siamo sicuri che solo il mare sia sinonimo d’estate? Per me no, la montagna è più estate del mare e la Valle d’Aosta ha confermato la mia idea.

Da qualche anno a questa parte le Alpi sono diventate la meta preferita per le nostre vacanze estive. Ho scoperto che col tempo trovo sempre più lati positivi nel preferire qualche giorno di montagna a qualche giorno di mare.

In primo luogo l’assenza del caldo, al quale sono sempre più intollerante col passare degli anni. Poi aggiungiamoci lo stress della vita da spiaggia con una bambina piccola come la mia. La montagna significa molti fattori stressanti in meno. Niente crema solare su tutto il corpo, niente sabbia ovunque, niente traslochi di giocattoli, asciugamani, cibi e bevande. Ma soprattutto niente apprensione per il caos delle persone che frequentano le spiagge nei mesi più caldi.

Lago di Place Moulin

Sentirsi libero di mangiare cibi più pesanti del solito (polenta, salsicce, fondute, formaggi, dolci) senza accusare lo sconforto del sudore, colesterolo permettendo. Ottimi motivi per perseverare in questa scelta. Ottima la scelta della vacanza in Valle d’Aosta.

Abbiamo scelto una struttura sulle montagne negli immediati dintorni di Aosta. Precisamente nel paese di Roisan, lungo la strada che si percorre per arrivare a Bionaz e al passo del Gran San Bernardo. Da lì, poi, è stato comodo muoversi in tutta le regione.

Come spesso faccio, ho trovato la nostra dimora su Booking (www.booking.com). Lo splendido appartamento in cui abbiamo soggiornato e la bellissima vista che si poteva godere dalla terrazza gli elementi distintivi. Lillo e i Lamponi è una struttura che consiglio a chiunque voglia visitare Aosta e tutta la regione. La ciliegina sulla torta è stata l’estrema cordialità dei proprietari. Ci hanno fatto sentire a nostro agio per tutto il soggiorno.

Visitare luoghi meravigliosi come i boschi e le cascate di Cogne,  La Thuile, la piramide del Cervino, la maestosa imponenza del monte Bianco, il bellissimo centro storico di Aosta durante la fiera estiva, il comprensorio di Pila, i luoghi mistici del passo del Piccolo San Bernardo e la snob Courmayeur.

E poi, ti ritrovi spesso col naso all’insù a guardare tutta questa bellezza che ti riempie gli occhi e il cuore.

Cristiano

 

Sito dell’ente promozione turismo della Valle d’Aosta (www.lovevda.it)

 

Share

Rispondi